Termocoperte, bando ai facili allarmismi

di | 20 novembre 2019

Capita ancora oggi di associare un fatto di cronaca al malfunzionamento di una termocoperta. In effetti, in passato è successo che la coperta, non spenta prima di addormentarsi, abbia preso fuoco provocando una tragedia. Ma con le moderne termocoperte questo rischio è ridotto al lumicino, quindi bando a fomentare inutili allarmismi intorno all’impiego di questo utile e confortevole prodotto che riscalda le nostre notti invernali. C’è chi teme anche l’effetto di radiazioni che sarebbero emesse dalla termocoperta durante il sonno se lasciata accesa. A parte che non ce n’è bisogno, in quanto si tratta di una coperta termica con il compito di riscaldare il letto prima che vi si entri, sarebbe buona norma non eccedere nell’uso, in quanto è consigliabile spegnerla prima di dormire, quando ormai ha già fatto il suo dovere.

In ogni caso, i rischi legati alle radiazioni sono quasi nulli, anche se qualcuno dice che possano influire nella produzione di melatonina che si sprigiona durante il sonno inibendola e, di conseguenza, esponendoci al rischio di malattie e infezioni. In questi casi, come dicevamo poc’anzi, vale la regola del buon senso che c’insegna, come tramandano i vecchi e saggi proverbi dei nostri nonni, che ‘il troppo stroppia’. In altre parole, basta staccare la spina alle termocoperta prima di addormentarsi per poter dormire sonni tranquilli, senza il rischio di potenziali e fantomatiche radiazioni o, peggio, di prendere fuoco se la coperta dovesse incendiarsi. Quest’ultima eventualità, poi, negli ultimi modelli è proprio da scartare, in quanto dotati di sistemi di sicurezza e auto-blocco che impedirebbero, in ogni caso, che andasse in fiamme.

Quindi, tranquilli, le moderne termocoperte, oltre ad essere amiche di un tiepido sonno, non sono più una minaccia, ma una garanzia di sicurezza certificata. Certo, se non si usano i minimi accorgimenti, si può andare incontro a qualche pericolo, ma gli incidenti domestici non interessano solo le termocoperte, bensì ogni elettrodomestico, ogni stufa, per non parlare di cattive abitudini come tenere prodotti provvisti di filo elettrico a contatto con l’acqua, poi non lamentiamoci se scatta un corto circuito. Un fatto è certo, se la termocoperta è usata con cautela e seguendo le istruzioni non si andrà incontro a nessun rischio per la propria e l’altrui incolumità. Per una scelta dei migliori modelli di termocoperte sul mercato si invita a consultare il sito www.miglioritermocoperte.it.